Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
medicina-ebola2

attenzione. polli di batteria imbottiti con l’antibiotico della speranza. i batteri resistenti.

attenzione. in india e in altri paesi molti allevamenti di pollame stanno usando in modo massivo un antibiotico di ultima istanza, la colistina.
è un medicinale della speranza che viene somministrato alle persone quanto ormai tutti gli altri antibiotici non funzionano più perché i batteri hanno sviluppato resistenza.
combatte per esempio la klebsiella pneumoniae che fa strage fra i ricoverati negli ospedali.
ma ormai in alcune zone del mondo (in india il 57%) i batteri più pericolosi sono resistenti perfino alla colistina.
non a caso l’oms raccomanda l’uso della colistina in modo accorto, e ne vieta la somministrazione massiccia negli allevamenti come acceleratore di crescita. in europa può essere acquistato dagli allevatori solamente con ricetta del veterinario per curare gli animali malati.
come facilitatore dell’ingrassamento degli animali viene usato in quantità ingenti, 50 grammi per ogni tonnellata di animali da nutrire. e in india, vietnam, corea del sud oppure in russia vengono vendute senza controllo migliaia di tonnellate l’anno.

milioni di polli che sono stati imbottiti di colistina per le 5 settimane della loro breve vita dopo la macellazione viaggiano verso i nostri palati sotto marchi come mc donald’s, kfc, dominos, pizza hut.
diverse di queste catene (come mc donald’s) hanno deciso di controllare in europa la catena dei fornitori per evitare che facciano abuso di antibiotici negli animali, ma ciò non avviene ancora in tutti i paesi.

fin da quando sono pulcini fino alla macellazione, al pollame di batteria viene dato l’antibiotico da ingurgitare per evitare che si ammalino (se un uccello si infetta, in poche ore se ne infettano migliaia) e soprattutto come acceleratori di crescita. quelle di colistina sono taniche di liquido giallo dolciastro che vengono aggiunte al mangime.

l’abuso di colistina mette a contatto con questo antibiotico miliardi di batteri. qualcuno di essi sopravvive al medicinale e quando si riproduce genera discendenti insensibili alla medicina. così si selezionano i ceppi di batteri assassini che stanno uccidendo i malati.

in india almeno cinque case di farmaci veterinari pubblicizzano apertamente prodotti contenenti colistina come promotori della crescita.
una di queste aziende, la venky’s, è anche produttrice di carni di pollo ed è nota in gran bretagna per avere comprato la squadra di football blackburn rovers nel 2010.

in india la venky’s vende colistina agli allevatori come promotore della crescita. viene fornito in sacchetti che raffigurano galline dall’aspetto felice. le istruzioni dicono che il prodotto “migliora l’aumento di peso”.
non c’è alcun controllo veterinario a chi l’acquista.

intanto i biologi hanno scoperto che si stanno diffondendo nel mondo i geni resistenti alla colistina. e si stanno diffondendo soprattutto negli ospedali. gli antibiotici della famiglia dei carbapenemi sono sempre meno efficaci e perfino i prodotti polimixinici come la colistina stanno perdendo efficacia.
ciò nel mondo medico e farmaceutico ha seminato il panico perché significa che milioni di persone non potranno essere curate.
alcune stime (pessimiste) affermano che la resistenza sviluppata da diversi batteri uccida 700mila persone l’anno in tutto il mondo, una persona al minuto.
significa che saranno ad altissimo rischio di infezione mortale la chemioterapia o interventi chirurgici come protesi dell’anca, parto cesareo, trapianti.

clicca qui per saperne di più (in inglese).

per leggere notizie sul mondo degli animali leggi il blog 24zampe di guido minciotti (clicca qui).