Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
comboanss75_2

caldo. la temperatura in italia sta cambiando. grafico allarmante. il piemonte e il clima.

questa immagine dell’arpa piemonte dice che il cambiamento del clima, se c’è, non è un fenomeno solamente remoto, i ghiacciai e l’orso polare: è un fenomeno che avviene anche in italia, qui, oggi.
riscaldamento globale e riscaldamento locale.

c’è chi dice che il cambiamento climatico non esiste.
chi invece dice che esiste ma è di origine naturale, non di origine artificiale.
c’è chi dice che le stagioni non sono più le stesse.
e ci sono quelli che parlano a sproposito di “temperatura percepita”, una delle bufale più grossolane che hanno sostituito la locuzione “non ci sono più le mezze stagioni”.

io penso che la nostra memoria è troppo soggettiva per capire se quest’estate è più o meno calda dell’altra.
i nostri sensi sono la più incerta e incostante delle dimostrazioni – lo sanno bene gli esperti di criminologia: moltissimi testimoni oculari hanno preso abbagli solenni.
il caldo o il freddo sono percezioni che cambiano secondo la persona, ma anche nella stessa persona la percezione di caldo e freddo cambia secondo le sue condizioni fisiche.
il caldo e il freddo non si misurano: si percepiscono.

l’unico modo per essere sicuri di un fenomeno è la misura.
per la temperatura, la misura è il termometro.
e il termometro dice che in questi anni le anomalie di riscaldamento sono più frequenti.

non sappiamo ancora se è un fenomeno casuale di brevissima durata (le oscillazioni sono normalissime),
se il riscaldamento è strutturale (le glaciazioni e i riscaldamenti sono ricorrenti),
se è l’anidride carbonica (nella storia dell’atmosfera ci sono state concentrazioni più alte di co2 rispetto a oggi),
se il fenomeno è indotto o no dall’uomo.
servono ancora molti anni di rilevazioni e di studi per accertare in modo inequivocabile questi dubbi.

però una cosa è chiara: le anomalie termiche ci sono.
e avvengono qui, oggi.

su questo tema leggi anche gli articoli:
– londra e portogallo. due incendi, una correlazione: il clima.
– il clima ucciderà venezia, la statua della libertà, stonehenge e altri 28 patrimoni unesco. le 31 foto.
– clima. il 2015 (anno rovente) non è stato l’anno più caldo di sempre. scienza vs panzane.

ringrazio l’arpa piemonte per la cortesia di aver concesso l’uso dell’immagine.

  • Peppa |

    È tutto chiaro prima c’era l’anticiclone delle Azzorre che garantiva estati miti oggi nn si sa perché c’è solo e sempre l’anticiclone africano che manda aria calda del deserto e secondo me sarà sempre peggio ma nn si è capito ancora perché !!!!

  • Sergio Pistori |

    Si continuate a dire che ci vogliono anni per capire se è colpa dell’uomo oppure se è un fenomeno che succede regolarmente negli anni !!!!!!! Il fatto è che tutti lo sanno lo capirebbe anche un deficienze che la colpa è solo ns , ma…. quanti soldi perderebbero tanti. In oltre vi chiedo a cosa serve pubblicare la situazione climatica de poi quelli che ora scrivo andrà nel cesso buona serata

  • giorgio |

    le puttanate degli “esperti di clima” ( sempre democratici che scrivono su giornali democratici ) sono l’unica cosa che mi fa salire la temperatura

  • Francodettosamurai |

    I grafici recenti confermano allarmanti cambiamenti climatici ma tutto ciò potrebbe tranquillamene rientrare nella norma ovvero nei cambiamenti possibili! Sono cmq per PERORARE l’allarmismo indotto a far credere che dipenda tutto dalle ns azioni incontrollate che comunque se. non hanno effetti diretti sul clima hanno effetti negativi per un sacco di altri motivi

  • Carlo Taraschi |

    L’Uomo presuntuoso ed arrogante
    poter pensare di poter intervenire nella potente indisturbata complessa evoluzione del pianeta
    Semplicemente assurdo

  Post Precedente
Post Successivo