Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

facebook. 13mila adesioni web per dare il nobel della pace a gino strada.

oggi verso le 14 su facebook ha raggiunto i 13mila aderenti il gruppo che sostiene la candidatura del medico gino strada all’attribuzione del premio nobel per la pace.
http://www.facebook.com/home.php?sk=group_194099883934364
il gruppo dedicato a strada è stato fondato due settimane fa dal giornalista roberto di nunzio.

di nunzio, qual è l’obiettivo?

vogliamo arrivare a 100mila adesioni entro il 30 maggio.

le 100mila adesioni sono l’obiettivo numerico, tattico. quello strategico?

insieme con chi aderisce al gruppo, cerchiamo di sostenere la candidatura di gino strada (e di emergency) al premio nobel per la pace 2011. si badi bene: questo su facebook è un gruppo di opinione indipendente da emergency, che non lo ha ispirato, né lo sostiene sotto alcuna forma né mezzo. il nostro è un impegno morale.

di nunzio, chi attribuisce il premio?

il premio nobel per la pace è assegnato in totale autonomia di giudizio dalla fondazione nobel peace center. anche se i giurati sono indipendenti, io penso che questa iniziativa su facebook sia comunque un atto dovuto: è in qualche misura una forma di gratitudine a 15 anni di impegno di gino strada e di emergency.

chi aderisce al gruppo di facebook?

chi in questi anni ha seguito, apprezzato e sostenuto l'impegno di gino strada e le attività di emergency.  spero che in tanti aderiscano e diffondano questa iniziativa. mi rivolgo anche a tutti i media nazionali e locali perché rilancino l'iniziativa, a tutti i giornalisti e gli operatori dell'informazione perché contribuiscano a diffonderne i contenuti (radio, tv, quotidiani, settimanali, mensili, media on-line),  a tutti i blogger e i coordinatori di siti e portali web d'informazione perché pubblichino e diffondano i contenuti di questo gruppo.

è proprio quello che sto facendo in questo momento. di nunzio, un'altra domanda: chi è strada?

gino strada è nato a sesto san giovanni, in provincia di milano, nel 1948. è diventato chirurgo di guerra per scelta, lavorando fino al '94 con il comitato internazionale della croce rossa in pakistan, etiopia, perù, afganistan, somalia e bosnia erzegovina. poi ha fondato emergency, un’associazione a favore delle vittime delle guerre, la cui missione è dare assistenza medica alle vittime delle guerre ma anche a chi nelle aree di crisi soffrone di malnutrizione e di mancanza di cure. uno degli obiettivi di emergency è formare personale medico e infermieristico locale.

  • laura carloni |

    ho conosciuto gino ad una manifestazione per emergency nella mia città, Firenze, e i pochi minuti che ho potuto stare con lui sono stati belli, significativi, importanti. Non aggiungo altro, perchè l’altro lo tengo nel mio cuore.

  Post Precedente
Post Successivo