Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

dibattito in corso alla camera sul testamento biologico. riguarda anche te. la diretta di sarubbi.

è in corso adesso alla camera la discussione della legge sul testamento biologico.
è un tema che riguarda tutti, tu e io compresi.
si tratta della possibilità di dare, quando si è ancora vivi e lucidi, disposizioni su come comportarsi con il corpo – inanimato ma vivo – in caso di coma o di agonia.
(per esempio, se *staccare le macchine* oppure no. per esempio, che fare in caso di stato di coma. per esempio, quali terapie vanno rifiutate. e così via).

il dibattito è molto acceso.
la legge proposta dal centrodestra, insieme con l'udc, è molto vincolistica e di impianto cattolico-moralista, e fa pensare come àmbito alle proteste contro la sospensione dell'alimentazione di eluana englaro.
il centrosinistra e i finiani propendono per una legge di approccio laico-liberale (nel senso dei *liberali* storici) nella quale – pur tra limitazioni – ognuno possa disporre di sé.
c'è anche la posizione dei radicali, che è decisamente molto liberista: ognuno può disporre di sé stesso, e le altre persone non devono mettere becco nelle scelte personali dei singolo.

molto interessante è la cronaca istante per istante che il deputato del pd andrea sarubbi sta conducendo in queste ore attraverso brevi messaggi scritti, dall'interno dell'aula della camera, e inseriti sulle pagine dei due più noti social network, cioè twitter e facebook.

chi ha un account twitter può seguire la cronaca in diretta cliccando qui.

riporto gli ultimi messaggi di sarubbi:

bocciati i primi 11 emendamenti dei radicali. nel voto segreto ci sono sempre una ventina di dissidenti del centrodx.

radicali accusati di volere il consenso informato per gli interventi di pronto soccorso, loro negano ma allora hanno scritto male.

a voto segreto ci sono circa 40 deputati d'accordo con la visione dei radicali su testamento biologico ed eutanasia. non so se sia poco o tanto: conto.

finiti gli emendamenti premissivi, si entra nel vivo. il primo emendamento pd sopprime l'art. 1: praticamente, niente legge.

respinto il nostro emendamento soppressivo di 67 voti (a voto segreto). parecchi dissidenti del centrodx, ma l'udc era contrario.

giachetti: "l'on. binetti è presa dall'orgia di votare contro tutto". risate. ride pure lei, lui chiede scusa.

ora c'è un emendamento cruciale del pd: se passasse, avremmo una legge soft e umana. ma non passerà.

a forza di respingere emendamenti in automatico, il centrodx ha respinto pure un passaggio nostro sul divieto dell'eutanasia.

buonfiglio fli ricorda che 44 deputati pdl avevano scritto una lettera contro questa legge.

tutti bocciati gli emendamenti della mattinata. ora seduta sospesa: la diretta su twitter e fb riprende con l'aula, alle 16.

riprende testbio. sms di cicchitto ai deputati pdl: preparatevi oggi alla notturna, a stare qui domani sera e forse venerdì. terrorismo?

bocciato 312-206 emendamento cruciale pd a scrutinio segreto, diversi astenuti, diversi "non voto"

toccante intervento di scapagnini pdl sulla sua esperienza personale e sulla sua "conversione" dopo il coma.

intervento totalmente irrituale, quello di scapagnini pdl, ma tra i più memorabili da inizio legislatura.

vi consiglio di riascoltare l'intervento di scapagnini pdl, se lo trovate in rete: non è un consiglio politico, ma umano.

bocciati altri emendamenti radicali, alcuni a mio parere inaccettabili.

bocciato emendamento radicale su eutanasia 451 no – 56 sì

bocciato un altro emendamento radicale sullo spostamento dei malati nei paesi in cui l'eutanasia è praticata: 459 no – 49 sì

ora i radicali definiscono "oscurantisti e clericali" quelli che, come me, non voteranno mai i loro emendamenti sull'eutanasia.

buttiglione ha ritirato un emendamento sacrosanto: peccato.

chi ha un account twitter può seguire la cronaca in diretta cliccando qui.

  • bradipo |

    Bisogna capirlo… il totalitarismo di un eventuale “ognuno decida per sé” provoca dispiacere ed è una vera e propria violenza nei confronti di chi è fautore dell’attuale “qualcuno decide per tutti”.
    Non stupiscono quindi le capriole dialettiche con cui il Fedele cerca di raggirare la sua Razio.

  • DiegoPig |

    Per Fedele Razio, 07/LUG/2011 09:23:02
    “Violenza totalitarista che non a caso in Italia ha portato all’uccisione per fame e sete di una giovane donna resa disabile da un incidente: Eluana Englaro.”
    Eluana Englaro è morta più di undici anni fa.
    Ciò che restava era solo il corpo di Eluana Englaro, tenuto in vita artificialmente dalla tecnologia medica.
    Tra l’altro non si capisce cosa c’entri il caso Englaro con il testamento biologico, se non che permettere le DAT vincolanti escluderebbe l’intervento della magistratura.
    Cordiali Saluti,
    DiegoPig

  • Godspeed you |

    @Fedele Ratio
    A me sembra che la campagna mediatica sia stata tutta a favore di certi totalitarismi cattolici. Inoltre diamo un nome alle cose… Lei parla di totalitarismo secolarista, ma:
    1. se la richiesta e` fare in modo che OGNUNO DECIDA PER LA PROPRIA VITA in che modo e` totalitario? mi sembra molto piu` invasivo della liberta` personale quell’atteggiamento dei presunti paladini della vita-ad-ogni-costo-quando-fa-comodo-a-noi, per cui pochi decidono della vita di tutti… ma certo: voi vedete il fatto che ALTRI prendano decisioni in contrasto con la vostra cosiddetta “morale” come lesivo della vostra liberta` di imporvi…
    2. Non furono solo gli atei a manifestare sgomento e disgusto nei confronti di certe prese di posizioni (anche piuttosto recenti) della chiesa e dei politici a 90 gradi riguardo all’argomento.
    Relativamente alle proprie capacita` sarebbe consigliabile utilizzare il cervello di cui la natura ci ha fornito prima di scrivere corbellerie.
    Saluti.

  • jacopo giliberto |

    quali giornalisti diverrebbero arbitri del bene e del male?
    e in che modo?
    dal suo (apprezzato) intervento non mi è chiara un’altra cosa: non mi è chiaro se lei preferisce chi vuole decidere per la vita degli altri o al contrario propende che ognuno decida per la propria vita.
    una richiesta (e vale per tutti i gentili lettori): è buona regola dare un nome personale, e non un soprannome ispirato e remoto.
    comunque il dibattito parlamentare tra poco riprenderà.

  • Fedele Razio |

    La legge che si sta discutendo in parlamento è un tentativo di risposta alla violenza totalitarista del secolarismo etico.
    Violenza totalitarista che non a caso in Italia ha portato all’uccisione per fame e sete di una giovane donna resa disabile da un incidente: Eluana Englaro.
    Violenza totalitarista che in Olanda porta al suicidio ormai sempre più frequente di persone ai primi sintomi di demenza senile.
    Non stupisce che i giornalisti, incluso il Sole, accecati dalla prospettiva di diventare arbitri unici del bene e del male si accodino al mainstream ideologico.
    Ma dispiace.

  Post Precedente
Post Successivo