Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

cina. alta velocità. indiscreto: forse furono 200 i morti. sepolti con i vagoni. video fuggito alla censura.

… poi accade che si raccolgono notizie non verificabili.
notizie terribili.
notizie che, se non sono verificabili, tuttavia sono molto verosimili.

il fatto: alcuni lettori ricorderanno che sabato 23 luglio in cina si scontrarono due treni ad alta velocità.
bilancio ufficiale, 35 morti, poi cresciuti in ospedale a una quarantina.
tra questi, un'italiana, assunta liguori, 23 anni, napoli.

qui la notizia di allora, tratta da "corriere della sera".

forse per un fulmine, un treno si fermò in avaria su un viadotto.
un altro treno sopraggiunse a piena velocità, tamponando quello fermo.
alcuni vagoni caddero dal ponte.

per liberare al più presto la linea ferroviaria, alcune benne gettarono dal viadotto i carri distrutti.
con le ruspe si scavò una fossa ai piedi dei piloni.
le carrozze furono seppellite e coperte di terra, per sempre.

ci furono polemiche accese, in cina, per le censure contro la stampa in relazione con quel terribile scontro.
qui un articolo sulle censure.

ebbene, l'altro giorno ero in cina.
mi hanno detto che secondo la legislazione cinese, 36 morti è il limite sotto il quale non si apre un'inchiesta.

(non conosco la legislazione cinese e non posso verificare).

furono dichiarati 35 morti proprio per non dover aprire un'inchiesta.
mi hanno detto che in realtà le carrozze erano ancora piene di cadaveri.
i carri sono stati seppelliti sotto al viadotto con dentro i corpi di moltissimi morti non dichiarati.
una tomba, una fossa comune ferroviaria.

e i morti in realtà sarebbero nell'ordine dei duecento.

ho trovato un filmato pubblicato dal sito web del telegraph.
questo filmino (3 minuti e 8 secondi) era stato rimosso dal web per ordine delle autorità cinesi.
il telegraph l'ha salvato per tempo e lo pubblica.

si può vedere il filmato cliccando qui.

quando una benna solleva una carrozza sul viadotto per farla cadere di sotto, sembra di vedere davvero un corpo umano cadere dal finestrino giù, verso i piedi dei piloni.
e pare di intravedere un'altra salma rigirata dal finestrino quando un vagone viene fatto rotolare a fianco degli altri per la terribile sepoltura.