Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

firmato l’accordo tra turchia e azerbaigian per il gasdotto igi verso grecia e italia.

firmato l’accordo per il transito del gas tra l'azerbaigian e la turchia.

harry sachinis, presidente e amministratore delegato della depa, la compagnia pubblica greca del metano depa, ha commentato:
"in quanto sponsor e promotore di itgi, depa accoglie con soddisfazione l'accordo tra la turchia e l'azerbaigian per il transito del gas verso l'europa. l'accordo è un fondamentale passo avanti per l'apertura del corridoio sud e costituisce la condizione essenziale per permettere al gas di shah deniz 2 di raggiungere l'europa, in particolare le regioni dell'europa sud-orientale e l'italia".

itgi renderà possibile esportare gas ai paesi dell'europa sudorientale già nel 2013, e nel 2017, quando comincerà la produzione di gas dai giacimenti di shah deniz 2, arriverà in italia e al resto d’europa.

il progetto itgi sarà costruito sulla base del gas disponibile da shah deniz 2 (10 miliardi di metri cubi all'anno) e la sua capacità potrà essere notevolmente ampliata per garantire un maggiore trasporto nel futuro.
l'ue ha riconosciuto itgi come progetto d'interesse europeo e, con un finanziamento di 100 milioni di euro, l'ha incluso tra i progetti per il corridoio sud del gas previsto dallo european recovery plan.
il tratto igb è stato incluso nello stesso piano con un finanziamento di 45 milioni di di euro.

ll sistema del gasdotto itgi comprende le seguenti sezioni: sviluppo del gasdotto turco; itg (tratto turchia-grecia), in funzione dal novembre 2007; igi (tratto del gasdotto grecia-italia), che fornisce il collegamento tra la grecia e l'italia, includendo igi poseidon (gasdotto di 200 km in mare aperto sul mar ionio) e onshore igi (gasdotto 600 km onshore in territorio greco) e igb (tratto del gasdotto grecia-bulgaria), con una capacità di trasporto di 3-5 miliardi di metri cubi per anno.