Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

libia. eni. riparte l’estrazione di metano dalla piattaforma di sabratha. il commento di scaroni.

oggi l'eni ha annunciato che la mellitah oil & gas (joint venture fra noc e eni) ha riavviato la produzione di gas dalla piattaforma di sabratha.

sull'edizione cartacea del sole 24 ore in edicola domani giovedì 3 novembre potrai leggere i commenti alla notizia espressi a me dall'amministratore delegato paolo scaroni.

la piattaforma si trova nel mar mediterraneo, a 110 chilometri a nord-ovest di tripoli, e produce gas dal giacimento di bar essalam, uno dei più grandi in libia.
il campo è un'importante fonte di approvvigionamento di gas per il greenstream diretto all'italia e per il consumo locale in libia.

l'estrazione era stata fermata in febbraio per la rivolta in libia e la piattaforma era stata abbandonata.
a fine settembre i tecnici sono tornati sull'impianto.
secondo quanto avevo sentito – ma la voce non era stata confermata dall'eni, e forse era farlocca – la piattaforma era stata saccheggiata da tripolini arrivati forse via battello dalla terraferma.
e quindi (questa la voce non confermata e forse falsa) per riavviare l'impianto potrebbe essere stato necessario riportare sulla piattaforma arredi nuovi, apparecchiature e computer, allestimenti di vario tipo.

nei fatti, l'impegno più complicato per il riavvio di questo tipo di impianti è la verifica della sicurezza e del funzionamento delle tecnologie.
si tratta di impianti complessi, e ogni passo – dai pozzi fino all'immissione nelle condutture verso terra – deve essere verificato nella sequenza giusta.
flange e guarnizioni sono state esposte alla salsedine per mesi e mesi senza alcuna manutenzione.
per questo motivo il riavvio è così impegnativo.

la produzione iniziale sarà di 4-5 milioni di metri cubi al giorno e aumenterà gradualmente fino a raggiungere 11-13 milioni nel mese di novembre, durante il quale tutti i 15 pozzi sulla piattaforma verranno progressivamente riaperti.
la produzione aumenterà ulteriormente quando i pozzi sottomarini saranno messi in funzione nel 2012.

i volumi di gas saranno trattati presso l'impianto di mellitah e poi giungeranno in italia attraverso il gasdotto greenstream, riaperto il 13 ottobre 2011.

sull'edizione cartacea del sole 24 ore in edicola domani giovedì 3 novembre potrai leggere i commenti alla notizia espressi a me dall'amministratore delegato paolo scaroni.