Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

animalìe. la cina indaga sui funzionari che distruggono l’habitat del panda. denunce di greenpeace.

in risposta alle denunce di greenpeace sul taglio illegale di circa 1.300 ettari di foresta del sichuan – l’habitat del panda e patrimonio dell’umanità dall’unesco – l’ufficio delle foreste del sichuan ha aperto 15 indagini giudiziarie e 8 procedimenti amministrativi contro 22 funzionari pubblici, assicurando che proteggerà le foreste.

la falla che consente di superare i vincoli e i divieti e di distruggere la foresta del panda è una “scappatoia” nel regolamento tecnico per la ricostruzione delle foreste a basso rendimento.
per questo tipo di habitat protetto si può fare ricorso al principio della rigenerazione forestale, giusto se praticato con criteri ambientali ma che può diventare un passe-par-tout per sostituire la foresta con piantagioni più redditizie.

oltre al sichuan anche le provincie dello iunnan e dello zhejiang sono interessate da queste pratiche.

“grazie alle nostre indagini, abbiamo ottenuto la protezione di foreste che sono vitali per il panda. è un segnale positivo che dovrebbe costituire un primo passo per una riforma a base nazionale: un terzo delle foreste cinesi è infatti a rischio a causa di una falla nel sistema normativo”, afferma yi lan di greenpeace.

</span></figure></a>un esemplare di panda gigante cinese.
un esemplare di panda gigante cinese.

chi è interessato agli animali può anche leggere il bel blog 24zampe (clicca qui).