Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

l’oms scopre l’acqua calda cancerogena. rischio tumore per il tè e caffè bollenti.

lo iarc ha scoperto l’acqua calda cancerogena.
l’istituto lionese di ricerca sul cancro che dipende dall’oms dell’onu (organizzazione mondiale della sanità) ha lanciato l’allarme: le bevande calde aumentano di otto volte il rischio di cancro all’esofago.

il prestigioso centro di ricerca aveva già lanciato allarmi simili di rischio cancro sul diserbante glifosato (allarme poi rientrato) e sugli insaccati, ma anche sul numero di morti prodotti dallo smog e così via.
ora, l’acqua calda.

tutti i dettagli in un articolo documentatissimo del quotidiano economico parigino les echo, in francese (clicca qui).

non importa se la bevanda è tè, vin brulè, caffè, cioccolata in tazza, mate, tisana al finocchio, bombardino, grog, brodo di pollo, poncini livornesi al mandarino, vov, camomilla, e così via.
ciò che conta è la temperatura.
cioè a 65 gradi il rischio cancro raddoppia, a 70 gradi il rischio si ottuplica.

per saperne di più:
l’oms rivede lo studio sul glifosato: non è cancerogeno (clicca qui)

glifosato per produrre la pasta italiana (clicca qui)

studio oms sull’inquinamento: lo smog uccide 600mila europei l’anno (clicca qui)