Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

una bufala: “perdita di plutonio alla casaccia”. quattro telefonate discordanti.

si tratta di una bufala, con ogni probabilità.

(con il termine "bufala", come sanno molti, nel linguaggio giornalistico si intende una notizia falsa, farlocca, inventata. quello che gli inglesi chiamano hoax.)
(a volte la bufala viene diffusa per faciloneria ("se raccogli le cartine di stagnola dei cioccolatini, sarà regalata la carrozzella a un invalido"), a volte è diffusa dai complottòlogi della cospirologia applicata ("le torri gemelle non sono state abbattute dagli aerei"), a volte la bufala viene data con finalità politiche o economiche secondo i princìpi della calunnia.)

(l'òttimo giornalista paolo attivissimo, tramite il suo sito www.attivissimo.net, conduce una guerra spietata di svelamenti e smantellamento delle bufale.)

driiin. squilla il telefono.
prima telefonata.
una voce: "al centro ricerche della casaccia hanno avuto una perdita di plutonio. è tutto coperto dal segreto di stato, negheranno tutto".

notizia improbabile. il plutonio è una bestia pericolosissima perché è non solamente radioattivo ma è anche tossicissimo: anche poche tracce sono velenose.
si usa per le bombe atomiche (la prima, sganciata nel '45 a nagasaki).
è un elemento controllatissimo e sottoposto a sistemi di sicurezza straordinari.
mi pare improbabile che ce ne sia nel centro ricerche enea della casaccia, alle porte di roma.

ma in ogni caso è obbligo professionale fare una verifica.

seconda telefonata.
chiamo l'enea, padrone di casa del centro della casaccia.
con la consueta cortesia squisita, mi rispondono che "no, non risulta nessun evento particolare. forse bisogna chiedere ai coinquilini della sogin", i quali con la gestione dei rifiuti nucleari hanno una fettina del centro della casaccia. eppòi, mica c'è plutonio alla casaccia.

terza telefonata.
chiamo un amico della sogin.
è accaduto qualcosa alla casaccia?
"no, ci sono solamente le visite di una delegazione dell'ente statunitense sulla sicurezza atomica per le verifiche tecniche sul materiale radioattivo di pertinanze usa, materiale che devono ritirare e riportarsi in america".
mi viene in mente la vecchia storia delle scorie che ci erano state prestate per finalità sperimentali dal reattore statunitense elk river, ma forse non è lo stesso materiale, e comunque quella vecchia vicenda non mi interessa. mi interessa invece capire sùbito se la telefonata numero uno ha qualche credibilità.

quarta telefonata.
driiin, suona il telefono.
è la sogin.
plutonio? corbellerie. non ce n'è.
semplicemente – spiegano - si è svolta la consueta esercitazione. che ha coinvolto non solamente il personale della sogin ma anche l'enea.

quattro telefonate, quattro risposte diverse, alcune delle quali del tutto incompatibili fra loro.

su un aspetto la prima telefonata aveva ragione.
in effetti, le tre telefonate successive hanno smentito tutto, come aveva preconizzato la prima chiamata.