Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
piazza duomo 1946

2 giugno. la donna, la repubblica, la libertà. (con la desinenza in a).

(nella foto: manifestazione per la repubblica, milano primavera 1946).

la ricorrenza di questa giornata è importante.
perché per la prima volta l’italia finalmente diede alle donne la possibilità di votare.
e perché con la scelta – scelta espressa anche dalle donne, finalmente con pari dignità politica – l’italia diventò repubblica.

repubblica. la monarchia della famiglia savoia ne aveva combinate di cotte e di crude: la prima guerra mondiale, la repressione delle spinte democratiche successive, la promozione della nascita violenta della dittatura, la seconda guerra mondiale fino alla fuga sulla nave, abbandonando l’italia alla terrificante oppressione assassina nazista e repubblichina.
era ora che l’italia, in quella giornata, cambiasse prospettiva.
in femminile.

molta strada è stata fatta da allora per l’uguaglianza delle donne, ma molte cose devono essere ancora fatte.
troppe persone sono valutate secondo le caratteristiche fisiche, non secondo le loro qualità umane, intellettive, professionali, culturali e così via.

  • Dario de Judicibus |

    Beh, oddio, il Paese si divise a metà. La repubblica vinse per una manciata di voti e non c’è alcun dato che dimostri che le donne abbiano votato per la repubblica di più di quanto lo abbiano fatto gli uomini.

  Post Precedente
Post Successivo