Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

storie nelle nuvole. quando si rompe il carrello dell’aereo.

il 23 luglio, pochi giorni fa, un boeing 737 aveva il carrello rotto e nell’atterrare ha arato l’asfalto della pista dell’aeroporto fiorello la guardia di new york (clicca qui per leggere la notizia). è il più recente di molti episodi simili.

a volte capitano incidenti al carrello degli aerei.
per esempio, a volte scoppia una delle gomme.
oppure una delle ruote si stacca e cade.

pochi giorni prima del caso di new york, l’altra settimana un boeing 737 partito da catania e diretto a lourdes è dovuto atterrare in emergenza a palermo per un guasto al carrello (clicca qui per leggere la notizia).

è accaduto diverse volte agli aerei in partenza da catania.
ed è accaduto per esempio a qualche esemplare di boeing 737, non foss’altro perché sono aerei assai diffusi e numerosi.

cito qualche evento accaduto.
nel dicembre scorso appena decollato da catania un boeing 737 ha perso una delle ruote, e il ruotone è precipitato sulla spiaggia (clicca qui per leggere la notizia). la buona sorte ha evitato che quel ruotone precipitato dal cielo non avesse accoppato nessuno.

in un altro caso simile – ancora a catania e ancora un boeing 737 che perde la ruota – era accaduto qualche anno fa: sulla pista fu trovata una ruota senza l’aereo attaccatovi.
vennero allertati i vari aeroporti di destinazione e i vari aerei decollati nelle ultime ore, finché non si individuò l’aereo che aveva perso in decollo la ruota:

a catania trovato ruotino di boeing poi atterrato a roma
(ansa) – roma, 15 giu – alcuni aerei decollati questa mattina dall’aeroporto fontanarossa di catania sono dovuti atterrare in emergenza negli scali di destinazione. su una delle piste dell’aeroporto siciliano infatti, e’ stato trovato, il ruotino del carrello anteriore di un aeromobile. il ‘giallo’ su quale fosse l’aereo che lo aveva perso in fase di decollo, si e’ risolto alle 10, quando a fiumicino e’ atterrato un boeing (737) della air one. la compagnia ha chiarito che il ‘carrello del velivolo funzionava regolarmente’.

mi raccontano che diversi mesi fa a catania un passeggero che guardava fuori dall’oblò lo scorrere della pista durante il decollo su un boeing 737 vide rotolare a fianco dell’aereo, sull’asfalto, una grossa ruota.
avvisò l’hostess, la quale avvisò il comandante del volo, il quale fece le verifiche del caso e scoprì che, sì, l’aereo aveva perso una ruota.
è una storia di terza o quarta mano sulla cui veridicità non garantisco, però se non è vera è verosimile. (e io penso che sia anche vera).

ma è accaduto anche nell’ottobre scorso a un boeing 737 a tampo in sudafrica (clicca qui per leggere la notizia),
oppure nell’aprile 2015 a un altro boeing 737 a nottingham (clicca qui per leggere la notizia),
o ancora nel giugno 2015 a un altro boeing 737 a torino caselle (clicca qui per leggere la notizia).

si chiederà qualche inesperto (e pure io sono un inesperto): ma forse i boeing 737 sono poco sicuri?
a mio parere no; sono sicuri, sicurissimi.
quanto gli altri aerei.
per esempio guai simili accadono anche ad altri apprezzatissimi aeroplani, i quali sono altrettanto diffusi e comuni nei cieli proprio per l’altissima qualità di progettazione e sicurezza del volo.
succede per esempio ogni tanto con gli airbus a320,
in questo caso, non viene persa una ruota.
ogni tanto (rarissimamente, beninteso) s’inceppa il “rotino”, cioè il carrello che sta sotto il naso dell’aereo.

come funziona il rotino dell’airbus a320?
ovviamente, quando l’aereo è a terra le ruote del carrello anteriore sono disposte nel senso della lunghezza dell’aereo, cioè nel senso di marcia.
appena staccata la pista, i piloti danno il comando per ripiegare il carrello.
e che fa il rotino sotto al muso?
prima la coppia di ruote si dispone automaticamente di traverso, cioè il posizione destra-sinistra invece che avanti-indietro.
poi il gambo del carrello si ripiega nella pancia dell’aereo.

ma ogni tanto, ops, il rotino si blocca di traverso.
cioè quando è il momento di atterrare la coppia di ruote non si distende nel senso di marcia avanti-indietro, ma resta in posizione destra-sinistra.
i piloti vedono l’anomalia sulla spia, e chiamano la torre di controllo.
“ehi, ho un problema al carrello. faccio un passaggio a bassa quota lungo la pista e per piacere guardatemi com’è messo il rotino sotto il muso”.
gli assistenti di volo prendono il binocolo, si sporgono alle vetrate della torre di controllo e quando l’airbus a320 sfila a bassissima quota davanti a loro guardano com’è messo il carrello sotto al muso: se è tutto il regola e non c’è problema, oppure al contrario se il ruotino è messo di traverso e bisogna fare un atterraggio d’emergenza.
(naturalmente fra aereo e torre il colloquo non è esattamente come l’ho raccontato, e i piloti dicono ruotino con la “u” mentre io ho scritto rotino senza la “u”; ma la sostanza è è la stessa).

eggià, perché se il rotino è messo per traverso mentre atterra il pilota cerca di tenere alto il naso quanto più possibile ma poi quando tocca terra la ruota si spacca e il moncone del gambo del carrello ara un solco profondo sull’asfalto.

in questo video soprattutto dal minuto 2,10) si vede uno di questi casi:

è accaduto per esempio nell’estate 2005 con un airbus a320 da milano a catania (clicca qui per leggere la notizia)

secondo alcuni esperti, questo blocco del rotino sarebbe abbastanza frequente (clicca qui per leggere la notizia). ma io non sono un esperto, e quindi non mi esprimo. e sono sicuro che questi eventi sono così rari che chi ha paura di volare deve rasserenarsi.