Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

rifiuti di napoli. cronaca dall’esercito dei soldati-spazzini. la faccia pulita dell’italia.

i rifiuti di napoli visti attraverso gli occhi dei soldati.

i napoletani, quando passano loro a raccogliere l'immondizia, li salutano, li ringraziano.
c'è chi mette il tricolore sul balcone al passaggio del camion mimetico carico di spazzatura: onore – dice quella bandiera – a chi s'impegna per noi.

come nei film sui luoghi comuni di napoli, c'è chi li ferma e "vi offro un caffè".
ma non sono luoghi comuni, è l'oro di napoli.

a giorni, il 31 dicembre, i soldati-spazzini dovrebbero andarsene. hanno finito il loro sporco lavoro. il loro lavoro pulito.

quando il camioncino dell'asìa passa e vuota i cestini, spesso lo spazzino non raccoglie i sacchetti dell'immondizia posati, a decine, a terra a fianco del cestino.
lui, lo spazzino, deve vuotare i cestini, e lui vuota i cestini: del resto, chissafùtte.

i soldati, no; vuotano il cestino e poi anche i sacchetti della spazzatura posati a fianco, e poi si chinano a raccogliere la cartaccia scivolata.
e poi riguardano il marciapiede: è tutto a posto, pulito?

quelli impegnati da tempo sono circa 250. da due o tre anni fanno la vigilanza armata alle discariche e agli impianti di trattamento dei rifiuti.
è un lavoro bellissimo e orrèndo.

bellissimo, perché non si tratta di fare la guardia alla solita caserma, ma si fa una cosa giusta per napoli.
si tengono fuori i camorristi, che vogliono scaricare di nascosto cose orribili, che vogliono bruciare i camion della spazzatura per costringere l'uso dei loro camion malavitosi.

è un lavoro orrèndo, perché la discarica è brutta, è il cesso dove finisce la digestione della società.

poi ci sono i 160 ragazzi del genio, ragazzi del 21° o del 15° e di altri reggimenti. il genio non ha mezzi specifici per i rifiuti, ma comunque ha mezzi che si possono prestare alla raccolta della spazzatura. sono questi i militari che dovrebbero andare via a fine anno.

quanto guadagnano?

non hanno indennnità di missione, come quelli che partono per le zone di *pace*. questi a napoli hanno lo stipendio di base, che si aggira sui 1.100-1.200 euro, più gli straordinari, per arrivare attorno ai 1.400 euro al mese.

hanno un forte senso dello stato; questi uomini si sentono al servizio dei cittadini.

toccano l'immondizia e sono fieri di essere la parte pulita dell'italia.

questi uomini si impegnano per napoli.
non come i chissafùtte.

ringrazio il tenente generale mario morelli, comandante logistico sud italia e coordinatore dell'unità operativa e dell'unità stralcio.

  • pasquale |

    il problema è che quelli che se ne fottono lo fanno perchè nessuno li richiama al loro dovere(assessori,sindaci,sindacalisti ecc.),ma non potrebbe essere altrimenti perchè sono gli stessi che alle elezioni vanno a chiedere i voti in cambio di quegli stessi posti di lavoro.

  Post Precedente
Post Successivo